Novità

13 dicembre 2016 Malattia: una questione di famiglia, la famiglia da soggetto che cura ad oggetto di cura

Mercoledì 14 dicembre 2016 alle 9.45 presso l’Aula Magna Gianni Bonadonna dell’Istituto Nazionale dei Tumori si terrà il convegno “Malattia: una questione di famiglia”.

Il convegno è l’occasione per cercare di inquadrare e discutere il tema della famiglia nell’ambito della malattia a lunga degenza. Il dibattito servirà ad approfondire quali siano effettivamente i bisogni e gli strumenti per affrontare le difficoltà della famiglia che, da soggetto che cura, diventa oggetto di cura.

Il convegno, patrocinato da Regione Lombardia e dal Comune di Milano, è promosso da “A casa Lontani da casa” in collaborazione con l’Istituto Nazionale dei Tumori e sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese.

Il convegno, punto di arrivo del progetto, è un passo importante verso la messa a fuoco di una questione delicata e attuale: è essenziale che la famiglia “impari” ad affrontare gli eventi e adattarsi efficacemente ai numerosi cambiamenti sul piano pratico, relazionale e sociale imposti dalla nuova condizione. Per favorire questo processo di adattamento è necessario che l’attenzione dei curanti, centrata tradizionalmente sul malato e sui suoi bisogni, venga estesa anche alle persone che gli stanno vicino garantendo loro un supporto adeguato durante il processo di cura.

Per questa ragione, la Struttura di Psicologia Clinica dell’Istituto dei Tumori di Milano, che da anni si occupa del benessere del malato durante il percorso terapeutico, ha aperto un ambulatorio dedicato ai familiari dei pazienti. Situato presso la Struttura di Psicologia Clinica e agibile il lunedì e il giovedì dalle 9.00 alle 13.00, ha come obiettivi dare ascolto e supporto nella gestione delle difficoltà incontrate nell’assistere il malato, proporre interventi di sostegno emotivo, favorire il confronto con altri familiari che si trovano nella stessa situazione e fornire informazioni pratiche. All’ambulatorio si accede con un’impegnativa del medico di famiglia, previo appuntamento.

Condividi

Commenti (0)
Nessun commento.
Per lasciare un commento devi essere registrato.