Novità

15 dicembre 2021 Fondazione Azimut accanto ad A Casa Lontani da Casa per Natale

Questo dicembre Fondazione Azimut ha incontrato A Casa Lontani Da Casa grazie a un Client Manager che ha segnalato il nostro operato a favore dei malati in trasferta sanitaria più bisognosi, e ha deciso di partecipare alla campagna Natalizia con una donazione importante, un generoso regalo di Natale a sostegno delle tante persone in difficoltà che si rivolgono a noi.

La Fondazione nasce dall’anima sociale del Gruppo Azimut, il più grande operatore italiano indipendente nel settore del risparmio gestito.

La natura stessa del Gruppo Azimut e della Fondazione sembrano completarsi, due facce della stessa medaglia: da una parte una società che si occupa di gestione del risparmio e dall’altra l’impegno sociale per aiutare chi non solo non è in grado di risparmiare, ma ha difficoltà gravissime anche a procurarsi il minimo necessario a una vita decorosa.

Il cardine della Fondazione è quindi la lotta alla povertà e al momento sono attivi ben 18 progetti con questo obiettivo, distribuiti su tutto il territorio italiano.

Gentilmente il dottor Marco Lori, Presidente di Fondazione Azimut Onlus, ha accettato di raccontarci meglio in cosa consiste la Fondazione e come agisce sul territorio.

Dottor Lori, avete dei progetti a cui siete particolarmente legati?

“Tutti gli interventi di Fondazione Azimut ci hanno coinvolto emotivamente, soprattutto quando abbiamo visto che il nostro contributo ha cambiato concretamente la vita delle persone di cui ci siamo occupati. Se dovessi indicarne uno di cui siamo particolarmente orgogliosi sarebbe l’affiancamento del valoroso parroco di Danisinni, un quartiere degradato nel cuore di Palermo. Grazie alla forza di Fra’ Mauro Billetta e al nostro contributo finanziario è stato possibile restaurare case fatiscenti che ora offrono servizi e alloggi. È stata avviata un’attività agricola che offre lavoro a diverse persone del quartiere. Sulla scia di questo intervento, anche l’Amministrazione Comunale si è mossa e sta per restaurare l’asilo nido del quartiere, abbandonato da molti anni.

Ma ci sono tanti altri progetti che ci stanno a cuore: aiutare le mamme adolescenti a trovare un proprio ruolo nella società, dare anche un minimo conforto economico alle donne vittime di violenza, aiutare i giovani e le donne a trovare un lavoro tramite il finanziamento di corsi di formazione.  Insomma, in tutti questi progetti, abbiamo visto un processo di riscatto che speriamo migliori la vita di molte persone.”

La particolare vocazione sociale del Gruppo Azimut si è concretizzata nella decisione di devolvere parte degli utili annui (l’1% dell’utile lordo consolidato) per sostenere le iniziative della Fondazione che ha come obiettivo migliorare le condizioni delle persone economicamente svantaggiate.

“Fondazione Azimut non vuole fare elemosine. Il nostro obiettivo è aiutare le persone assistite a riacquistare dignità e autonomia. Un lavoro e un tetto sono i due fondamenti per ridare certezze chi è in una situazione di difficoltà, ecco perché molti dei nostri progetti trattano di disagi abitativi e occupazionali” continua il dottor Lori.

Come avviene la selezione dei progetti da sostenere?

“Molti collaboratori del Gruppo sono già attivi nel sociale e sono proprio loro, nella maggior parte dei casi, a sottoporre a Fondazione Azimut un progetto da sostenere. Chi trova e propone il progetto si impegna poi a seguirne in prima persona la realizzazione e la rendicontazione: che la onlus si ponesse al centro dell’Organizzazione e che tutti i dipendenti e i collaboratori di Azimut potessero dedicare parte del proprio tempo o delle proprie risorse per sostenerne le iniziative è infatti uno dei principi ispiratori di Fondazione Azimut.”

Grazie a questi principi la Fondazione non ha costi di struttura e tutte le risorse vengono destinate alla lotta alla povertà. Fondazione Azimut non ha dipendenti ma conta sul volontariato dei dipendenti e dei collaboratori del Gruppo che si rendono disponibili a seguire i progetti che stanno loro a cuore, garantendo sia la bontà delle cause per cui chiedono il sostegno, sia la correttezza nell’utilizzo dei fondi erogati.

A Casa Lontani Da Casa ringrazia Fondazione Azimut Onlus per il prezioso supporto, e il Client Manager Ettore Barbieri, per il suo grande cuore, la fiducia e la sensibilità.

 


 

Photo by Andrik Langfield 

Condividi

Commenti (0)
Nessun commento.
Per lasciare un commento devi essere registrato.